Nuraghes

Localizzazione sulla mappa

Il complesso archeologico sorge su una collina granitica a 36 metri sul livello del mare. Comprede un nuraghe a pianta complessa con una torre centrale e tre torri, un esteso villaggio e due tombe di giganti. L’insediamento nuragico é datato tra il1400 e il 1300 avanti cristo, ma si é sovrapposto un più recente sio neolitico, vi é infatti la presenza di una tomba ipogeica e alcuni bellissimi menhir ancora in posizione eretta.

La torre centrale del nuraghe é alta 4 metri e 26 e si accede attraverso un basso ingresso orientato a sud e sovrastato da un architrave.   Alla torre principale si addossano le strutture murarie realizzate con blocchi di granito di diverse dimensioni disposti a filari irregolari, intorno si sviluppa l’antemurale all’esterno del quiale sono state esplorate alcune capanne costruite sfruttando la roccai che naturalmente affiorava.

Nell’età del bronzo finale e della prima età del Ferro l’attività produttiva della pianura veniva potenziata e le capanne vengono ristrutturate per poter essere utilizzate come contenitori di cereali. Fonte della descrizione: estrapolazione dal testo di Maria Ausilia Fadda – La Sardegna – I Tesori dell’Archeologia a cura di Alberto Moravetti